Le note profonde di Deidda per Cesare Pavese

Cesare Pavese

Cesare Pavese

Ancora poesia e momenti di alta riflessione grazie alla musica di Mariano Deidda, ospite stasera del Pavese festival, a Santo Stefano Belbo (ore 21.30, agriturismo Gallina). E proprio a Pavese Deidda dedica la sua arte, dopo averla già amabilmente costruita attorno ai versi di Fernando Pessoa e Grazia Deledda. Una decisione non casuale, visto che proprio quest’anno ricorre il centenario della nascita dell’autore de La luna e i falò, testimone di quel “disagio di vivere” che nel 1950 lo portò al suicidio in una stanza dell’hotel Roma di Torino.

L’opera di Deidda ripercorre tutta l’esperienza letteraria di Pavese, creando una cornice appassionata di note per i suoi versi che si manifestano così in tutta la loro profondità e disperazione. Uno spettacolo emotivo e coinvolgente, da non perdere per gli amanti della letteratura e della musica d’autore.

Pietro Bellantoni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...