Archivi categoria: Musica

Sei Ottavi, da X-Factor alle Alpi

Suoni avvolgenti e morbide melodie vocali si diffonderanno oggi per tutte le Alpi da Pian Munè di Paesana, la location a 2000 metri di quota in cui continua il programma della quinta edizione della rassegna “Suoni dal Monviso”. I protagonisti del concerto, in programma a partire dalle 12, saranno i Sei Ottavi, gruppo che ha fatto del canto a cappella il suo marchio di fabbrica. Le sette voci che formano la band hanno avuto modo di farsi conoscere dal grande pubblico soprattutto grazie alla partecipazione nel 2008 a X-Factor, il reality musicale di Raidue.

Il loro modo di esprimersi è caratterizzato dalla riproduzione con la sola voce di effetti strumentali, sonori e di mouth-drumming. Il gruppo è riuscito insomma a seguire con successo quel filone musicale ben interpretato in Italia da gruppi come i Neri per caso, che proprio nel 2007 sono stati ospiti di questo festival montano. A consacrare il talento dei Sei Ottavi, anche molti riconoscimenti, come la vittoria nella prima edizione di “Solevoci Competition” per la categoria gruppi vocali.

Pian Munè è raggiungibile in auto percorrendo la strada provinciale che sale da Paesana. E’ possibile arrivare al luogo del concerto anche in seggiovia, pagando un biglietto di 6 euro. Lo spettacolo è invece gratuito. Al termine, nella stessa area sarà possibile pranzare con piatti a base di polenta e spezzatino, al costo di 6 euro. Info al 3493362980.

Pietro Bellantoni

Pubblicato da Repubblica Torino

Jam session democratica al Jazz Club

Un’altra notte carica di note energiche, creatività strumentale e ritmi coinvolgenti è in programma stasera al Jazz Club di via Giolitti, dove nell’ambito della rassegna “Estate jazz Torino” prenderà forma una affascinante open jam session, aperta alla partecipazione di tutti i musicisti che vorranno cimentarsi, contribuendo così a creare delle atmosfere uniche e imprevedibili. Ad accompagnare i solisti, sul palco ci sarà un trio di base, composto da Roberto Pedroli al pianoforte, Enrico Ciampini al contrabbasso e Marco Breglia alla batteria. Lo spettacolo si svolgerà sulla terrazza coperta del Jct, e inizierà alle 21.30. L’ingresso è libero, con maggiorazione del prezzo della prima consumazione. Info 011/6686336.

Pietro Bellantoni

Pubblicato da Repubblica Torino

La grande notte jazz dell’estate torinese

C’è tutto il jazz che si può desiderare in programma stasera a Torino. Il concerto più atteso è quello della Terrazza Jazz Club di via Giolitti, dove alle 21.30, in occasione della rassegna «Estate Jazz Torino», si esibirà il Luciano Milanese trio (ingresso 13 euro, tesserati 8, ridotti 5; info: 011/6686336 o http://www.jazzclubtorino.it). La jazz band guidata da Luciano Milanese (contrabbasso) è composta inoltre da Gianluca Tagliazucchi (pianoforte) e Carlo milanese (batteria). Un evento imperdibile per tutti gli amanti del genere, dal momento che Luciano Milanese è uno dei musicisti più talentuosi e acclamati del panorama jazzistico italiano. Nel corso della sua lunga carriera è stato uno dei membri del quartetto di Tullio De Piscopo, di quello di Gianni Basso, del trio di Dado Moroni, di Nando De Luca e di Romano Mussolini. Non solo. Ha collaborato anche con Lino Patruno e con la cantante Rossana Casale, suonando inoltre con musicisti del calibro di Ralph Sutton, Peanuts Hucko, Billy Butterfield, Chet Baker, Art Farmer e George Coleman.

Ma l’offerta jazz non è certo finita qui. Il festival «Tutta un’altra musica» in programma all’auditorium «Orpheus» dell’Educatorio della Provvidenza di corso Govone offre le note magiche del trio Cucchi-Mascherpa-Liberti. Inizio alle 21.15, ingresso gratuito (info: 011/595292). La formazione vede Davide Liberti al contrabbasso e Diego Mascherpa al sax soprano, oltre a Silvia Cucchi, pianista molto nota a Torino che ha collaborato, fra gli altri, con Mariano Deidda, con il quale ha prodotto il suo primo lavoro discografico, dedicato al premio Nobel per la letteratura Grazia Deledda. Il concerto promette melodie di impronta classica alternate a momenti di improvvisazione pura e a brani di ispirazione jazzistica più tradizionale.

Grande musica e performance di alto livello anche al Fluido di viale Cagni 7, dove, a partire dalle 20, dietro agli strumenti ci sarà il quartetto della cantante Sonia Schiavone 4 To jazz (informazioni allo 011/6694557 o info@fluido.to). Il gruppo, recentemente ideato dalla giovane cantante torinese, vede Fabio Giachino al pianoforte, Donato Stolfi alla batteria e Mauro Battisti al contrabbasso. Al pubblico presente, i 4 To jazz proporranno un repertorio modellato soprattutto su opere di jazz vocale moderno ma anche contemporaneo, tutti accomunati da una elegante ricerca melodica che permette di lavorare sulle potenzialità espressive della voce della Schiavone. I brani in scaletta sono tutti di primo piano, con cover di artisti come Norma Winstone, Kurt Elling, Wayne Shorter, Thelonius Monk ed Elvis Costello.

Pietro Bellantoni

Pubblicato da Repubblica Torino

I “dottori del jazz” dal vivo alle Ogr

Una fusione unica di jazz e sonorità elettroniche è in programma stasera alle Ogr (Officiine grandi riparazioni) di corso Castelfidardo 22 a Torino. Ad animare il concerto saranno i Doctor jazz’s universal remedy, una band molto famosa all’estero esponente del cosiddetto nujazz, una etichetta che rappresenta il mix moderno del jazz con la dance, il soul, la musica elettronica e il funky. Attualmente, i “dottori del jazz” sono impegnati nella realizzazione del loro terzo album, alcuni brani del quale saranno suonati in esclusiva durante lo show di stasera. La chicca dello spettacolo sarà un commento sonoro al cortometraggio di Claude Lelouch, C’etat un rendez-vous, che riprende la corsa folle di una Ferrari per le strade di Parigi. Il concerto inizia alle 21.30, l’ingresso è gratuito.

Pietro Bellantoni

Pubblicato da Repubblica Torino